Che cosa influisce sul colore dei denti?

Il colore bianco dei denti viene spesso messo in connessione con il loro stato di salute, ma anche con criteri estetici di bellezza. I denti, però, in realtà non sono bianchi, bensì il loro colore varia tra diverse tonalità del giallo e del grigio, a volte con riflessi rosa. 

Un altro mito da sfatare è che il colore dei denti dipenda dal colore dello smalto, ovvero da impurità depositatesi sulla superficie dei denti. Il loro colore invece dipende dalla dentina, tessuto sottostante allo smalto. Infatti, lo smalto dentale è traslucido, ovvero opaco e bluastro, quindi attraverso questo tessuto traspare il colore della sottostante dentina che è tendente al giallo.

Similmente, il colore più scuro che possono assumere i denti viene a formarsi all’interno dello smalto, ovvero tra i prismi di cristallo da cui è formato e la discolorazione può a volte intaccare anche la dentina.

Il colore naturale dei denti è molto individuale, c’è chi presenta naturalmente denti più tendenti al giallo e il colore cambia anche con l’età e con il cambiamento della dentatura. I denti da latte, infatti, sono di norma più bianchi di quelli permanenti.


Discolorazione dovuta a sostanze esterne

Il cambiamento di colore dei denti può manifestarsi in seguito a diversi fattori. Tra quelli esterni annoveriamo diverse sostanze che consumiamo anche regolarmente, e che possono rendere i denti più scuri. Si tratta di bevande, quali caffè, thè, diverse bibite, ma un grosso fattore è il fumo. I pigmenti contenuti in queste sostanze penetrano lo smalto e vi si depositano, il che a lungo andare crea un colorazione uniformemente più scura.


Discolorazione dovuta a fattori interni

Un cambiamento del colore dei denti può derivare anche da fattori intrinseci ai denti stessi e in questo caso è la dentina che subisce le modifiche cromatiche. Ciò avviene in caso di lesioni, dopo l’assunzione di determinate medicine o a causa dell’assunzione di grandi quantità di fluoro. Vi sono anche malattie che causa una variazione cromatica dei denti, quali la dentinogenesi imperfetta.


Come ritrovare il colore naturale dei denti?

Diversi metodi permettono di ripristinare il colore naturale dei denti. Dal dentista, uno dei metodi più utilizzati è lo sbiancamento tramite una combinazione di agenti sbiancanti e lampade specifiche, ma oggi viene utilizzato anche il laser. Vi sono poi diversi dentifrici e altri metodi, alcuni dall'efficacia molto dubbia. A seconda della tipologia di discolorazione e delle sue cause, il vostro dentista saprà consigliarvi il metodo di sbiancamento che sarà più efficace e porterà a risultati più duraturi, ma sarà anche sicuro per i denti e le gengive. Contattateci per scoprire qual è il metodo più adatto per voi e vi forniremo maggiori informazioni sui possibili trattamenti professionali.

Richiedi un preventivo gratuito