I primi denti: dentatura da latte e permanente

Presso gli esseri umani esistono due tipologie di dentatura, quella cosiddetta da latte e quella permanente, ognuna delle quali è adatta alle diverse fasi di vita in cui compaiono e sono, pertanto, tra loro abbastanza differenti. La prima differenza consiste nel numero di denti, infatti, vi sono 20 denti da latte e 32 denti permanenti, che si differenziano inoltre per dimensioni e forma. I denti da latte sono, a causa di una struttura diversa, più fragili e proni alla carie, mentre anche il colore e la forma della radice sono differenti.
Tutte queste differenze sono dovute alle diverse funzioni dei denti durante la vita umana, ma soprattutto a diverse necessità nutritive.

La comparsa dei denti da latte si ha tra il sesto/ottavo mese di vita e dovrebbe essere completa entro il secondo anno, ma ciò varia notevolmente da persona a persona, così come è individuale anche il momento in cui inizia la loro caduta, solitamente intorno al sesto anno di vita. Se ne evince che la dentatura da latte completa è in funzioni solo pochi anni, lasciando presto lo spazio a quella permanente. Il primo dente soggetto al cambiamento è di solito il molare inferiore, seguito dagli incisivi e dagli altri denti anteriori, mentre per ultimi arrivano i molari permanenti. Questo processo è fondamentale per la futura salute dei denti in quanto la loro posizione dipenderà di gran lunga da quella dei primi elementi permanenti. Per questo motivo, per prevenire o correggere eventuali problemi, è importante seguire con cura il processo di perdita dei denti da latte e soprattutto lo spuntare di quelli permanenti. Infatti, è proprio al momento dello spuntare dei denti permanenti che si possono notare posizionamenti scorretti o malocclusioni e iniziare tempestivamente con i trattamenti correttivi.
Tra il i 12 o 13 anni l'interscambio delle dentature dovrebbe essere terminato, mentre lo spuntare dei denti permanenti si protrae solitamente fino ai 17/20, quando spuntano i terzi molari. In alcuni casi, però, questi non spunteranno mai, mentre in altri casi compaiono molto tardi.

Sebbene i denti da latte ci accompagnano tutto sommato per solo qualche anno, non vuol dire che non ci dobbiamo prendere cura di loro. Infatti, essi sono un ottimo poligono per esercitarsi all'igiene orale e abituarsi ai regolari controlli dal medico, ma soprattutto perché dalla loro salute dipende anche quella dei denti permanenti.

Richiedi un preventivo gratuito