La parodontite, nemico comune ma spesso invisibile

La parodontite è una delle malattie dentali più comuni, che in effetti non intacca il dente bensì il parodonto, complesso sistema di sostegno dei denti. Il parodonto o periodonto comprende tutti i tessuti parodontali che fungono da sostegno al dente e offrono protezione durante la masticazione. Si tratta delle gengive, dell'osso alveolare, del legamento parodontale e del cemento radicolare. Infatti, tutti questi tessuti sono coinvolti nel mantenere il dente in posizione all'interno dell'alveolo, ma in modo elastico, permettendo cioè al dente di spostarsi leggermente durante la masticazione. 

Essendo riscontrata nel 60% della popolazione questa è una delle malattie dentali più frequenti, superata infatti soltanto dalla carie. I suoi primi sintomi sono però quasi invisibili, per questo è bene conoscerli e far presente al medico se notiamo qualche cambiamento.

Quali sono i disturbi che riguardano il parodonto?

Tra le malattie che intaccano i tessuti parodontali vanno distinte la gengivite e la parodontite, la prima intacca infatti soltanto la gengiva, mentre alla seconda sono esposti tutti i tessuti parodontali. Quest'ultima si manifesta con infiammazioni che provocano la creazione di tasche che si formano al posto del legamento parodontale e all'interno delle quali si accumula il tartaro, provocando un aggravamento dell'infiammazione. Trattandosi di un disturbo che si mantiene isolato all'interno della gengiva, spesso l'unico sintomo sono arrossamenti e quindi l'occhio inesperto può non accorgersene. 

Cause principali della parodontite

Denominiamo placca l'adesione dei batteri normalmente presenti nella bocca ai denti. Questo processo è normale e non provoca danni quando viene mantenuta una corretta igiene orale e lo stato di salute dell'organismo è normale. Quando vi è uno squilibrio all'interno dell'organismo è possibile la formazione di infiammazioni a livello gengivale (gengivite) o a livello dei tessuti parodontali portando così all'insorgere della parodontopatia, come può venir denominata alternativamente. All'interno della flora batterica vi sono poi particolari patogeni che si ritengono responsabili per l'avvento di questa malattie, ma gli altri fattori decisivi sono:

- cattivo posizionamento dei denti (affollamento)
 - malocclusione
 - morfologia dei denti
 - tartaro
 - fumo
 - varie malattie quali il diabete, alterazioni salivari, ecc.
 - fattori ereditari

Terapia delle malattie dei tessuti parodontali

Nel caso in cui vi fosse stata diagnostica la parodontite è consigliabile seguire tutte le indicazioni del proprio medico dentista. Nella maggior parte dei casi la prima mossa sarà una dettagliata igienizzazione della bocca innanzitutto con l'ablazione del tartaro, ed eventualmente seguita da curettage gengivale e levigazione delle radici. In casi più gravi sarà necessario procedere con interventi chirurgici per pulire i tessuti più profondi.

Richiedi un preventivo gratuito