Modellazione delle gengive per denti sani e un sorriso perfetto

Alcuni interventi di medicina dentale vengono svolti non solo per migliorare la salute dei denti e dei tessuti connessi, bensì anche per risolvere problemi estetici che possono causare al paziente insicurezza e insoddisfazione. Uno di questi interventi è la modellazione delle gengive in quei casi in cui la loro forma è irregolare oppure copre troppo i denti, una situazione a volta definita come gummy smile.

In questi casi si utilizzano gli interventi di gengivectomia e gengivoplastica, che correggono o rialzano la linea delle gengive. Infatti, quando la linea gengivale non è uguale per tutti i denti, questi interventi aiutano a modificarla e eguagliarla, mentre nei casi di gengive troppo basse la linea gengivale viene rialzata rimuovendo parte del tessuto gengivale. In entrambi i casi l'esito finale è puramente estetico. Questi metodi possono però venir utilizzati anche nel caso di disturbi periodontali, quali un'avanzata infiammazione gengivale durante la quale si creano, tra i denti e le gengive, le cosiddette tasche gengivali, che possono provocare ulteriori infiammazioni ai tessuti periodontali. In questi casi la gengivectomia viene utilizzata per rimuove i tessuti infetti e favorire la guarigione delle gengive.

Il corso dell'intervento

 Solitamente prima della gengivectomia viene svolto un intervento di pulizia dentale che elimina il tartaro, dopodiché la linea delle gengive viene corretta con tecniche chirurgiche o con il laser, applicando l'anestesia locale. Nella maggior parte dei casi l'intervento dura pochi minuti, ma questo dipende largamente della quantità di tessuto gengivale da trattare. Dopo l'intervento è possibile utilizzare degli antidolorifici, si consiglia inoltre di sciacquare la bocca con appositi prodotti e utilizzare un gel per velocizzare la cicatrizzazione dei tessuti.

Richiedi un preventivo gratuito