I consigli di Riviera Dent per una corretta cura dei denti

E' ormai risaputo che il duo vincente nella prevenzione dentale sono una corretta igiene orale e visite dentistiche regolari. Ci sono poi anche svariati accorgimenti che possono migliorare la salute dentale e che potete praticare quotidianamente con semplicità. Scopriamo insieme che cosa potete fare per la vostra salute dentale, ogni giorno, a casa o mentre siete fuori, perché sono le piccole cose che portano a grandi cambiamenti.

L'igiene? Sì, ma svolta correttamente

Nella maggior parte dei casi e a meno che non soffriate di particolari patologie, i denti vanno lavati almeno due volte al giorno, non troppo vigorosamente e per una durata di 3 minuti circa. C'è chi usa un orologio o una clessidra per misurare il tempo e chi lo imposta sullo spazzolino elettrico. Inoltre si consigliano spazzolini piccoli e morbidi, preferibili rispetto alle numerose novità che vengono pubblicizzate e che spesso costano, ma non aiutano. Accanto a ciò, è consigliabile utilizzare il filo interdentale e il colluttorio, almeno prima di andare a dormire.

Insegnate anche ai vostri bambini come e quando lavare i denti, di modo che questo diventi un'abitudine che durerà per tutta la vita.

Se per qualche motivo non potete lavare i denti durante la giornata, assicuratevi di farlo prima di recarvi a dormire, così eviterete di portarvi a letto tutti i batteri che avete accumulato durante il giorno. Inoltre, di notte con la salivazione diminuita i denti sono esposti ad un rischio ancora maggiore. In tutti gli altri casi, un chewing gum allo xilitolo vi aiuterà a mantenere l'igiene orale fuori casa. 

Quanto spesso è veramente necessario recarsi dal dentista?

Ognuno di noi ha dei ritmi personali, a seconda dei problemi dentali che ha, per cui la risposta a questa domanda è molto varia. In linea di massima, i regolari controlli dal dentista andrebbero svolti almeno una volta all'anno, se possibile due. Non sempre ci sarà il bisogno di procedere con qualche intervento, ma nel caso di sintomi, per voi forse invisibili, il medico avrà modo di reagire precocemente ed evitare danni anche gravi.

Spesso durante queste visite allo studio odontoiatrico il vostro medico dentista oppure l'igienista provvederanno all'ablazione del tartaro, operazione fondamentale per mantenere gengive sane e prevenire malattie parodontali.

Buone abitudini che salvaguardano la salute dentale e non solo

Lo sappiamo tutti che il fumo fa male, ma forse non lo sapevate che fa male anche ai denti. Infatti, oltre a macchiarli, il fumo danneggia le gengive tanto che molto spesso viene richiesto ai pazienti che intendono sottoporsi a trattamenti implantologici di moderarlo o smettere di fumare. Questo è invece assolutamente prioritario dopo l'intervento. Vi sono poi cibi e bevande che a lungo andare favoriranno l'ingiallimento dei denti, come tè e caffè, e anche in questo caso la moderazione è l'arma vincente. Alcuni cibi, e non solo quelli zuccherati, possono arrecare notevoli danni ai denti. Per esempio cibi acidi intaccano lo smalto, mentre quelli duri possono lesionare sia i denti che le gengive.

Da evitare è anche il costante mordicchiare di unghie o vari oggetti (avete presente il tappo della penna?) in quanto tutto ciò può provocare minuscole lesioni allo smalto creando così delle aree a rischio sulla superficie dei denti. Ugualmente, evitate costanti snack che consumate in più momenti della giornata, oltre ad essere pessimi per la linea, lo sono anche per la salute dentale, in quanto in questo modo esponete in continuazione la vostra bocca a zuccheri  e acidi.

Per finire vi ricordiamo che appena sentite qualche dolore o notate qualcosa di inusuale, recatevi dal vostro dentista e lui saprà consigliarvi e valutare se iniziare con qualche terapia.

Richiedi un preventivo gratuito