Ripristinare la mancanza di un dente

Soluzioni per ripristinare la perdita di un dente

Due sono i procedimenti che vengono utilizzati nelle medicina dentale nel caso in cui vi sia la necessità di ripristinare la perdita di un dente. Si tratta di protesi parziali (ponti fissi) e dell'innesto di un impianto.

Ponte fisso - protesi parziale fissa

La protesi fissa, o ponte, è formata da una corona che rimpiazza il dente perso e che viene ancorata ai denti adiacenti che vengono coperti da due ulteriori corone. Per permettere ciò i denti che fungono da ancoraggio per il ponte devono venir limati, il che può favorire un loro precoce deterioramento e nel caso di comparsa di malattie dentali il lavoro protesico deve venir ripetuto. Spesso prima di ancorare il ponte i denti adiacenti vengono devitalizzati. Questa soluzione, oltre a ripristinare funzionalmente ed esteticamente il dente perso, non influisce sul mantenimenti del volume osseo e non evita la recessione gengivale.

Impianto dentale

L'innesto di un impianto dentale non ha alcun effetto negativo sui denti adiacenti e influisce positivamente sia sul volume osseo sia sulle gengive. Una volta che l'impianto viene innestato e il periodo di convalescenza è terminato, su di esso viene apposta la corona, realizzata in modo da imitare alla perfezione la forma e la superficie dei denti naturali.

L'impianto dentale è una soluzione duratura, a patto che venga mantenuta una buona igiene orale accompagnata da regolari controlli dal medico, per cui è la soluzione consigliata non solo per ripristinare la perdita di un dente, ma anche per salvaguardare la salute di quelli adiacenti.


Avete perso un dente? Contattateci per una fissare una visita e vi aiuteremo a scegliere la soluzione di ripristino più adatta a voi!

Contattaci e prenota un appuntamento